IBIZA NIGHT
IBIZA NIGHT 

LOUNGE MUSIC 

STORIA DELLA MUSICOTERAPIA

Occorre sottolineare il potere onnipotente, magico, suggestivo che possedeva la musica e che permane in ciascuno di noi come residuo del nostro essere primitivo. L'uomo ha creduto che il suono fosse una forza cosmica presente all'inizio del mondo.

Presso gli uomini primitivi vi è la credenza che ogni essere possedesse un proprio suono o un proprio canto segreto che lo rendeva vulnerabile alla magia. L'esistenza inconscia d'un suono segreto personale è certo e conferma la credenza secondo la quale ogni uomo nasce con un suono interno proprio al quale risponde.

I Greci utilizzarono la musica e svilupparono sensibilmente la sua applicazione nella prevenzione e la cura di malattie fisiche e mentali.
Aristotele parlava dell'autentico valore medico della musica nelle emozioni incontrollate e le attribuiva un effetto benefico a livello della catarsi. Platone vantava la musica e la danza per i timori e le angosce fobiche :"...la musica non è stata data all'uomo solo per lusingare i propri sensi, ma anche per calmare i tormenti dell'anima e i movimenti che tenta un corpo pieno di imperfezioni". Celio Aureliano racconta che gli antichi curavano parti dolorose del corpo con l'influsso del suono, soprattutto se si cantava su quelle parti in modo che il brivido risultante dalla percussione dell'aria recasse loro sollievo.

Lo Spagnolo Ramos de Pareja scrisse nel 1482 l'opera "Musica Pratica", i 4 toni fondamentali ai 4 temperamenti e ai pianeti. Il loro "Protus" corrisponde al flemmatico e alla luna, il tono "Deuteros" al collerico e a Marte, il tono "Tritus" al sanguigno e a Giove, il tono "tretatus" al malinconico e a Saturno.

Il melanconico dovrebbe eseguire e talvolta inventare esso stesso i motivi musicali.
Nel 18 secolo, si preferiva parlare degli effetti della Musicoterapia sulle fibre dell'organismo. Grazie ad un effetto meccanico, le vibrazioni musicali regolari ristabiliscono l'omotonia delle fibre.

La Musicoterapia che bisogna usare per curare i malinconici, deve iniziare dai toni bassi ed elevarsi poi fino ai toni alti ; grazie a questa progressione armonica, le fibre tese si stendono poco a poco La musica serve a distrarre l'anima del paziente dalle sue tristi preoccupazioni ; si tratta di accattivare l'attenzione del malato ed obbligarlo a interessarsi ad altra cosa che non siano le idee nere che elucubra incessantemente.

Tissot faceva una differenza tra musica stimolante e calmante e gli fa dimenticare l'indisposizione anche se non si è in grado di sopprimere la causa del male.
Cos'è la Musicoterapia
La Musicoterapia è una disciplina paramedica che utilizza il suono, la musica e il movimento per provocare effetti "regressivi" e aprire canali di comunicazione con l'obbiettivo di attivare il processo di socializzazione.

E' pertanto una tecnica psicoterapica per migliorare la qualità della vita, riabilitare e recuperare, dove è possibile.
La Musicoterapia.. si occupa dello studio e della ricerca del complesso suono - essere umano.

Tale complesso consta di elementi capaci di produrre stimoli sonori (natura, corpo umano, strumenti music. Ecc.) ; stimoli come il silenzio, suoni interni del corpo, musicali, ritmici, movimenti, rumori ecc. ; 


HISTORY OF MUSIC THERAPY

It should be stressed the omnipotent power, magical, enchanting who owned the music and which remains in each of us as a residual of our being primitive. The man believed the sound was a cosmic force present at the beginning of the world.

At primitive man there is the belief that each possessed its own sound and its own secret song that made him vulnerable to magic. The unconscious existence of a personal secret sound is certain and confirms the belief that every person is born with an internal sound right in which he answers.

The Greeks used the music and developed significantly its application in the prevention and treatment of physical and mental illnesses.

Aristotle spoke of true medical value of music in the uncontrolled emotions and attributed a beneficial effect on the level of catharsis. Plato boasted music and dance for fears and phobic anxieties: "... the music was not given to man only to flatter the senses, but also to calm the torments of the soul and the movements that try a body full of imperfections. " Celio Aureliano said that the ancients cared painful parts of the body with the influence of the sound, especially if you sang on those parts so that the excitement resulting from air percussion recasse them relief.

Spanish Ramos de Pareja wrote in 1482 the work "Music Practice", the 4 basic tones to 4 temperaments and planets. Their "Protus" corresponds to the phlegmatic and the moon, "Deuteros" tone to the choleric and Mars, "Tritus" tone to the blood and to Jupiter, the "tretatus" tone to the melancholy and Saturn.

The melancholy should run and sometimes inventing itself the musical motifs.

In the 18th century, he preferred to speak of the effects of music therapy on the body's fibers. Thanks to a mechanical effect, regular musical vibrations restore the Homotopy fiber.

Music Therapy that must be used to cure melancholy, must begin by bass and then rise up to the high tones; thanks to this harmonic progression, the taut fibers extend gradually Music serves to distract the patient's soul from his sad concerns; it comes to captivate the attention of the sick person and force him to take an interest in anything other than the black ideas that elucubra incessantly.

Tissot was a difference between challenging and calming music and makes him forget the illness even if you are not able to suppress the cause of evil.

What is Music Therapy

Music Therapy is a paramedical discipline which uses sound, music and movement to cause "regressive" effects and open channels of communication with the aim of activating the process of socialization.

And 'therefore a psychotherapeutic technique to improve the quality of life, rehabilitate and recover, where it is possible.

Music Therapy .. deals with the study and research of the complex sound - human.

This complex consists of elements capable of producing sound stimuli (nature, human body, music instruments. Exc.); stimuli such as silence, internal body sounds, music, rhythm, movement, noise etc. ;